venerdì 23 luglio 2010

1° centenario dalla morte di Giuseppe Verdi

Concerto Verdiano per il 1° centenario dalla morte di Giuseppe Verdi.
Teatro Civico Varallo 27.01.2001.

L’intraprendenza di Silvia Pellizzolo mette alla prova la preparazione del coro e invita ad una rappresentazione
de ”L’elisir d’amore” i signori Malaspina, cantanti lirici di fama internazionale che
hanno calcato le scene dei più grandi teatri del mondo ed attualmente direttori artistici del Valsesia
Musica che, positivamente impressionati dall’esecuzione, propongono al gruppo di partecipare
alla celebrazione per il primo centenario della morte di Giuseppe Verdi, il 27.01.2001 al Teatro Civico
di Varallo.
Il coro accetta la sfida e, supportato da alcuni elementi del Civico Istituto Musicale di Novara, esegue
in tale occasione cinque brani:“O Signore dal tetto natio” da “I Lombardi alla prima crociata”, “Libiam
ne’ lieti calici” da “La traviata”,
“Vedi le fosche notturne spoglie”
da “Il Trovatore, “Va pensiero”
da “Nabucco”, “Il Santo nome…
La Vergine degli angeli” da “La
forza del destino”.
Dirette dal Maestro Fulvio
Bottega, pianista conosciuto
non solo in Italia, ma anche all’estero,
“Le voci amiche” ottengono
un apprezzabile successo.
Molte sono le variabili che contribuiscono
alla riuscita di questa
“impresa”: la collaborazione
con il concertatore, l’intervento
di solisti di fama internazionale
quali Giaiotti, Spinu, Scarfeo, la
rappresentazione in forma scenica
dei brani tratti da “La Traviata”
e da “La forza del destino”, i
costumi, l’atmosfera speciale che
emana un teatro, se pur piccolo
come quello di Varallo e… la presenza
di un sosia del Maestro
Verdi che dal palco di proscenio
ascolta tutto il concerto e si rivolge
affettuosamente agli artisti ed al
pubblico. Per un coro lirico partecipare
alla commemorazione del
maggior operista è motivo di orgoglio
e di indimenticabili emozioni
e noi, ancora oggi, ne siamo
veramente fieri!!

Nessun commento:

Posta un commento